Bonucci, la Procura FIGC apre un’indagine: il motivo

Bonucci al centro di un caso assieme al suo agente Lucci. Il difensore della Juventus è stato segnalato per presunte pressioni su dei colleghi allo scopo di farli entrare nella WSA.

Bonucci Leonardo
Leonardo Bonucci (©Getty Images)

La Procura della FIGC ha deciso di indagare su Leonardo Bonucci e sul suo agente Alessandro Lucci. Un atto partito da una segnalazione dell’AIACS (Associazione Italiana Agenti Calciatori e Società).

Come spiegato da Corriere.it, nel mirino sarebbero finite le modalità con le quali l’agenzia World Soccer Agency di Lucci avrebbe attratto nuovi giocatori. L’avvocato romano Lucci viene accusato di praticare, tramite la mediazione di Bonucci, un’attività di disturbo su altri calciatori per indurli a lasciare il loro agente per passare sotto la sua procura.

L’AIACS avrebbe visionato messaggi e sentito file audio che proverebbero questo fatto. Il problema, riporta corriere.it, è che coloro che ne sono in possesso non si è detto disponibile a produrli. Pertanto l’Assoagenti si è potuta limitare a una lettera di segnalazione senza poter procedere a una vera denuncia.

Si parla di messaggi continui, con promesse di contratti più ricchi e anche la convocazione in Nazionale. Bonucci avrebbe avuto un ruolo nel cercare di convincere alcuni colleghi a passare all’agenzia di Lucci. E non sarebbe l’unico assistito della World Soccer Agency ad aver cercato di fare lo stesso.

La WSA nell’ultimo periodo ha acquisito le procure di Gaetano Castrovilli, Dejan Kulusevski e Gianluca Scamacca. I tre casi sono al centro dell’attenzione.

Fanno parte dell’agenzia anche nomi come Edin Dzeko, Juan Cuadrado, Alessandro Florenzi, Joaquin Correa, Alexsander Kolarov, Luis Muriel, Sinisa Mihajlovic, Vincenzo Montella, Daniele De Rossi e altri ancora.

Adesso la Procura Federale valuterà se aprire un’inchiesta per capire se effettivamente Bonucci avrebbe avuto il ruolo per il quale viene accusato. E la commissione federale degli agenti dovrà verificare se davvero Lucci si è comportato in maniera scorretta.